Piazza della Libertà

Piazza della Libertà

piazza della libertà
47032 Bertinoro (FC)

Sto caricando la mappa ....

Bertinoro, Bartnòra in romagnolo, è situato sulla cima del monte Cesubeo, a 15 km da Forlì, in un ambiente collinare e rigoglioso. Il suo territorio comprende anche il vicino Monte Maggio. Alle sue pendici nasce il torrente Bevàno, che scorre in pianura raccogliendo le acque di molti fossati e canali di bonifica. Vicino alla costa, tra il Bevano e il suo maggior affluente, il Fosso Ghiaia, si trova la Valle dell’Ortazzo, noto sito naturalistico di interesse ornitologico dove si possono osservare fenicotteri, aironi e cavalieri d’Italia.

Attorno al borgo si estendono circa un migliaio di ettari di vite, soprattutto i vitigni Sangiovese e Albana, senza dimenticare il Refosco e Bombino bianco, divenuti autoctoni come i nomi Cagnina e Pagadebit. Bertinoro, oltre all’abitato principale, è suddiviso in 10 frazioni tra cui troviamo Fratta Terme, località termale nota per le proprietà curative delle sue sette acque termali, raggiungibile anche attraverso sentieri ciclopedonali.

Sono principalmente due le storie che si tramandano riguardo all’origine del nome di Bertinoro. La prima racconta che Galla Placidia, figlia dell’imperatore Teodosio, assaggiato un vino servito in un’umile coppa di terracotta, disse: “Non di così rozzo calice sei degno, o vino, ma di berti in oro”. Da qui il nome della città. La seconda teoria, fa derivare il nome “Bertinoro” dal genitivo dei frati britannici che anticamente soggiornarono qui, britannorum, poi modificatosi nelle varie trascrizioni.

Le origini di Bertinoro sono molto probabilmente databili alla preistoria, grazie al ritrovamento dei resti di un pozzo, in località Panighina, a circa due chilometri dal centro di Bertinoro. Ulteriori testimonianze della presenza umana nella zona in epoca preistorica indicano una frequentazione della collina di Casticciano (la cui frazione attualmente conta pochi abitanti).

Nell’Alto Medioevo Bertinoro fu sottoposto all’influenza della città di Ravenna e, successivamente, fu assegnato all’imperatore Federico I di Svevia. Nel 1278 gli Asburgo cedettero la Romagna alla sede pontificia e anche Bertinoro passò sotto la sovranità dello Stato della Chiesa e, nel 1361, fu nominata sede vescovile.

INFORMAZIONI UTILI

tel. 0543.469213
Fax 0543.444486
Email turismo@comune.bertinoro.fc.it
Sito Web http://www.comune.bertinoro.fc.it/

Cosa visitare

Dove mangiare

Dove dormire

I concerti di Entroterre

19 Luglio 2019 · ore 22:00
Piazza della Libertà, Bertinoro FC

Quintorigo


Ingresso gratuito


20 Luglio 2019 · ore 21:30
Piazza della Libertà, Bertinoro FC

La scelta di non scegliere

conduce Luca Damiani, con Franco Ambrosetti
Ingresso gratuito


20 Luglio 2019 · ore 22:00
Piazza della Libertà, Bertinoro FC

Entroterre Orchestra di Massimo Nunzi con Franco Ambrosetti

Jazz in cinemascope
Ingresso gratuito


23 Luglio 2019 · ore 21:30
Piazza della Libertà, Bertinoro FC

FIlarmonica dell'Opera Italiana "Bruno Bartoletti"

Viaggio sulla Luna
Ingresso gratuito


28 Luglio 2019 · ore 21:30
Piazza della Libertà, Bertinoro FC

L'orchestrona


Ingresso gratuito