Sto caricando la mappa ....

Indirizzo
piazza d' armi
Castrocaro
FC
Emilia Romagna
47011
Italia


Costruita tra il 1594 e il 1605, presenta un impianto a croce latina di imponente mole.
E’ situata di fronte al Palazzo dei Commissari, quasi a sottolineare i due poteri che presiedono all’ordinato vivere civile. L’incarico della costruzione fu affidato a Mastro Raffaello di Zenobi di Pagno da Fiesole, il quale, probabilmente, rielaborò il progetto originale del Lanci e, tra il 1594 e il 1605, costruì l’edificio sacro sull’area lasciata libera in base al piano generale e particolareggiato del Lanci.

La facciata ha doppie lesene, che si prolungano oltre il cornicione mediano fino al timpano, ingentilito da due volute laterali. Il portale è fasciato da un motivo dentellato e sormontato da un lunettone, al centro domina un finestrone ovale che si ripete sui due lati del transetto. L’abside è pentagonale, ad archi lievemente accennati. L’edificio è costruito in cotto, alternato, nelle modanature, alla pietra arenaria.

L’interno, come l’esterno, è ancora schiettamente rinascimentale, a una sola navata coperta a capriate e legata da un cornicione dentellato sorretto da lesene ioniche e scandita da quattro archi trionfali. Nella chiesa sono conservate numerose opere d’arte: la settecentesca bussola e cantoria con l’organo di Feliciano Fedeli da Camerino (a. 1734), restaurato nel 1973; il cinquecentesco coro in noce massiccio, intagliato e ornato da lesene scanalate e da architrave dentellata, che ripete il motivo del cornicione; il Crocifisso ligneo, squisita scultura di scuola fiorentina (sec. XVI); il candelabro pasquale, con stelo in noce intagliato a piede a volute su base triangolare (sec. XVI); la pala con la Madonna del Carmine e le Sante Martiri Reparata e Caterina di Pier Paolo Menzocchi (a. 1575); la pala con Madonna del Rosario, coi Santi Domenico e Caterina da Siena di Francesco Longhi (a. 1610); Crocifissione di scuola romagnola (sec. XVII); Deposizione e Natività (nelle pareti del coro) di scuola fiorentina (sec. XVII).
A fianco della Chiesa svetta l’agile campanile, completato fra il 1821 e il 1825, sotto le cui arcate si trova il suggestivo Battistero.

 

Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi in questo luogo